+39 06-763741 prenotazioni@nclroma.it | EnglishItalian

Laboratorio di Neuropatologia

Il laboratorio di Neuropatologia esegue la caratterizzazione  istologica e molecolare dei tumori cerebrali. L’avanzamento delle conoscenze dei meccanismi molecolari delle neoplasie ha permesso di identificare markers  molecolari che permettono di stratificare prognosticamente gruppi di pazienti con uno stesso tipo istologico. Altri markers sono predittivi della risposta alla radioterapia e chemioterapia. In particolare negli gliomi maligni dell’adulto, alcune di queste rappresentano oggi “gold standard” per il trattamento e prognosi di queste neoplasie. In particolare nel glioblastoma, che è la neoplasia maligna cerebrale più frequente nelle persone adulte, la dimostrazione dell’inattivazione mediante metilazione del promotore del gene MGMT, permette all’oncologo di predire la maggiore probabilità di risposta al trattamento di quel determinato tumore. Analogamente, la perdita di alcune porzioni dei cromosomi 1p e 19q negli oligodendrogliomi, un altro tipo di glioma maligno, ha un valore sia prognostico favorevole che predittivo di una maggiore risposta al trattamento. Più recentemente è stato identificato un altro gene, IDH1, la cui mutazione identifica i gliomi maligni diffusi a prognosi più favorevole.

Prestazioni:

Caratterizzazione istologica e immunoistochimica delle neoplasie cerebrali

Consulenza istologica di casi operati in altra sede

Esami citologici su liquor

Caratterizzazione molecolare delle neoplasie cerebrali sia per pazienti interni che per pazienti operati in altra sede.

Gli esami molecolari comprendono:

Valutazione della perdita di eterozigosità (LOH) per i cromosomi 1p/19q e 10qmediante analisi di microsatelliti

Metilazione del gene MGMT al fine di predirne la risposta agli agenti alchilanti.

Questi test possono essere richiesti su ricettario regionale (esenti da ticket)

Materiale da inviare (per i pazienti esterni): •

Test molecolare di metilazione MGMTDieci sezioni di 5 micron raccolte in due provette

Eppendorf da 1,5 o 2 ml in modo da avere 5 sezioni in ciascuna delle due provette

Due sezioni in bianco corrispondenti al blocchetto tagliato per valutare in ematossilina-eosina la percentuale di tessuto neoplastico presente nella sezione

Perdita cromosomica

Dieci sezioni di 5 micron raccolte in due provette Eppendorf da 1,5 o 2 ml sterili in modo da avere 5 sezioni in ciascuna delle due provette

Due sezioni in bianco corrispondenti al blocchetto tagliato per valutare in ematossilina-eosina la percentuale di tessuto neoplastico presente nella sezione.

Un prelievo di almeno 4 ml di sangue periferico in provetta con EDTA

In alternativa alle sezioni può essere inviato un blocchetto in paraffina, rappresentativo della neoplasia, che sarà restituito all’Anatomia Patologica di provenienza al termine dell’esame.

Responsabile

  • Dott. Pietro LIVOTI

 

Accesso rapido
Location

Sede Ospedaliera

Via Patrica, 15 – ROMA

Contatti

Chiama il CUP 06763741

Dalle 8.00 alle 20.00 ( da lunedì a sabato)

Dalle 12.00 alle 18.00 (domenica)

Prenota On-line

Il servizio ti permette di inviare un’email al CUP ed essere contattato via email o telefonicamente per fissare l’appuntamento.